blog banner

Narcisismo: come riconoscerlo e non cadere nella trappola

Il Disturbo Narcisistico di Personalità spesso viene accostato a bruttissimi fatti di cronaca, spesso, i media non fanno una buona informazione pur di aumentare l’audience creando confusione attorno a un tema estremamente delicato come i Disturbi di Personalità.
Il Narcisismo da solo non uccide!

Il DSM V

Il DSM-5 raggruppa i 10 tipi di disturbi di personalità in 3 clusters (A, B, e C), sulla base di caratteristiche simili.

Il cluster A è caratterizzato dall’apparire strano o eccentrico. Esso comprende i seguenti disturbi di personalità con le loro caratteristiche distintive:

  • Paranoide: diffidenza e sospettosità,
  • Schizoide: disinteresse negli altri,
  • Schizotipico: idee e comportamento eccentrici.

Il cluster B è caratterizzato da comportamenti drammatici, emotivi, o stravaganti. Esso comprende i seguenti disturbi di personalità con le loro caratteristiche distintive:

  • Antisociale: irresponsabilità sociale, disprezzo per gli altri, inganno e manipolazione degli altri per guadagno personale,
  • Borderline: intolleranza di essere soli e disregolazione emozionale,
  • Istrionico: ricerca di attenzioni,
  • Narcisistico: sottostante disregolata e fragile autostima e grandiosità palese.

Il cluster C è caratterizzato da comportamenti ansiosi o paurosi. Esso comprende i seguenti disturbi di personalità con le loro caratteristiche distintive:

  • Evitante: evita il contatto interpesonale,
  • Dipendente: arrendevolezza e necessità di essere accudito,
  • Ossessivo-compulsivo: perfezionismo, rigidità ed ostinazione.

Ma chi è il narcisista?


La diagnosi:

Non basta avere alcuni tratti del Narcisista, o alcuni estremizzati, il DSM-5 è molto preciso e per poter fare diagnosi ci devono essere dei criteri specifici per poter fare diagnosi di Narcisismo.


Come comportarsi?

I Disturbi di Personalità sono molto ardui da individuare, molto spesso si può vivere una vita intera senza mai ricevere una diagnosi, oppure senza andare mai da uno specialista per farsi aiutare. Chi soffre di questo disturbo non ha sintomi, come nei casi di malattie quali Ansia o Depressione, quindi non sente la necessità di rivolgersi ad uno specialista, per questo è estremamente importante che chi gli è vicino riesca a inviarlo ad uno specialista.

Se pensi di avere bisogno di aiuto, per te o per un tuo conoscente, puoi compilare il modulo qui sotto e sarai ricontattato al più presto.

Dott. Andrea Ferrazza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *